Mobirise

PREMIO SOLINAS

DOCUMENTARIO per il CINEMA

Finalista

ISLAND

DOCUMENTARY  /  30'

SYNOPSIS


ISLAND is a film about the Francesco Morosini naval military school, a boarding school in Venice, where teenagers are initiated to the navy tradition.

The school accepts only 68 students per year. They enter at 16, and for 3 years they live side by side following a rigorous education. The film illustrates the system of roles, rules and rituals within the college.

Ultimately, ISLAND is the chance to visit an inaccessible place and to observe a life-style that rarely is shared with the outside.



DIRECTOR'S NOTE


First part of a feature-lenght documentary, ISLAND is an observational and immersive experience. I decided to use this movie as an explorative tool for a reality that is not far, but very close indeed.


The subject of the movie acts as a counter point for contemporaneity and its lifestyle based on individuals, freedom and independence. The school instead is an example of alternative community, where a different system of values and relations is in place. I don't want to marry the point of view of this community, instead I would like to offer the chance of a view that is suspended between the inside and the outside.


Once we passed the threshold, we move freely, following our curiosity and recording what happens in front of us. We observe and listen to everything; we move without pretending to embrace the entire reality, but with the hope that this movement can help us looking at our own world. It is in the contact of the two systems that a new image emerges, that the delicate and troublesome relation between independence and belonging, between individual and group, is revealed.

SINOSSI


Venezia, scuola navale “Francesco Morosini”: un istituto superiore dove un ristretto numero di adolescenti viene iniziato alla tradizione della marina militare.

Qui i ragazzi entrano a 16 anni e, per 3 anni, vivono fianco a fianco seguendo una rigida educazione. Il film illustra il sistema di ruoli, regole e rituali che vige all'interno della scuola.

ISOLA è la possibilità di visitare un luogo solitamente inaccessibile e di osservare uno stile di vita che raramente viene condiviso con l'esterno.



NOTE DI REGIA


Prima parte di un progetto di lungometraggio, ISOLA è un film di osservazione e un'esperienza immersiva. Ho deciso di utilizzare questo film come strumento di esplorazione di una realtà, non lontana, ma piuttosto vicinissima.


Il soggetto del film funziona da contrappunto allo stile di vita che pervade il contemporaneo, basato sull'individuo, la libertà e l'indipendenza. La scuola è invece un esempio di comunità alternativa, dove un diverso sistema di valori e relazioni è in atto. Esploriamo questo luogo non per aderire al suo punto di vista, ma per dare possibilità al pensiero di rimanere sospeso, in equilibrio tra dentro e fuori.


Una volta passata la soglia, ci muoviamo liberamente seguendo la nostra curiosità e registrando ciò che accade davanti a noi. Osserviamo e ascoltiamo tutto; ci avviciniamo senza la pretesa di afferrare interamente questa realtà, ma con la speranza che possa aiutarci a guardare la nostra. E' solo mettendo in relazione i due sistemi che un'altra figura appare ed emerge il fragile e spinoso legame tra indipendenza e appartenenza, tra individuo e gruppo.